Presupposti

L’Organo d’esecuzione del servizio civile può sostenere soltanto progetti di istituti d’impiego riconosciuti e che saranno realizzati in Svizzera. I progetti di salvaguardia del paesaggio devono permettere l’impiego di gruppi di civilisti – la consueta restrizione riguardante il numero massimo di civilisti in questo caso non si applica. Gli impieghi devono includere lavori pratici inerenti alla protezione dell’ambiente e della natura, alla salvaguardia del paesaggio e delle foreste o alla conservazione dei beni culturali. È inoltre possibile aiutare nello svolgimento di lavori amministrativi correlati agli impieghi dei civilisti.

Sono rimborsati solo i costi generati dai civilisti e, comunque, per un importo massimo corrispondente al 35 % dei costi di progetto preventivati. È possibile il rimborso di costi quali le spese di vitto, alloggio, trasporto, materiale, amministrazione o direzione del progetto. Tuttavia, tali costi devono poter essere distinti chiaramente dai costi di altri progetti (p. es. il volontariato). Un istituto d’impiego richiedente deve comprovare di aver esaurito tutte le altre fonti di finanziamento e che, nonostante gli sforzi di risparmio, il progetto non può essere realizzato per motivi finanziari.

Gli istituti d’impiego non hanno alcun diritto legale agli aiuti finanziari. Il servizio civile accoglie le domande soltanto se è particolarmente interessato al progetto e se sono disponibili i mezzi finanziari da utilizzare a tale scopo.

Ultima modifica 17.06.2016

Inizio pagina

https://www.zivi.admin.ch/content/zivi/it/home/einsatzbetriebwerden/finanzhilfe-im-umweltbereich/voraussetzungen.html