Limitazione dei nuovi riconoscimenti di istituti d’impiego – Domande e risposte

Perché il CIVI ha limitato il riconoscimento di nuovi istituti d’impiego?

Perché altrimenti c’è il rischio che in alcuni settori e regioni l’offerta di posti d’impiego superi la domanda da parte dei civilisti. Questa situazione è insoddisfacente sia per gli istituti d’impiego esistenti che per l’attività d’esecuzione del servizio civile. Per tale motivo, in futuro, il CIVI intensificherà i propri sforzi affinché gli impieghi vengano prestati in ambiti d’interesse pubblico per i quali sono state dimostrate la particolare necessità d’intervento e la mancanza di risorse.

Cosa comporta questa decisione?

Dal 1° luglio 2019 gli istituti richiedenti saranno riconosciuti come istituti d’impiego solo se offrono impieghi nei programmi prioritari «Cure e assistenza» e «Protezione dell’ambiente e della natura». Inoltre, perché il CIVI decida il riconoscimento, il grado di occupazione dei posti d’impiego disponibili in un dato Cantone nell’ambito d’attività di un nuovo istituto d’impiego deve raggiungere almeno il 25 per cento. Per gli istituti che operano nell’ambito d’attività «Catastrofi e situazioni d’emergenza» e per quelli situati nelle regioni periferiche vigono disposizioni derogatorie. Per tutti gli altri istituti il CIVI sospende il riconoscimento in modo da garantire il controllo della domanda e dell’offerta.

La decisione mi riguarda?

Gli istituti d’impiego riconosciuti non sono toccati dalla decisione. Quest’ultima riguarda invece i nuovi istituti d’impiego che vorrebbero essere riconosciuti. La tabella sottostante indica se il riconoscimento è possibile. Richiamiamo tuttavia l’attenzione sul fatto che, fino a nuovo avviso, a causa della situazione straordinaria (Coronavirus), non è possibile trattare domande di riconoscimento (v. anche le informazioni nella sezione «Diventare un istituto d'impiego»).

Quanto tempo dura la decisione?

Il CIVI verifica ogni anno il grado di occupazione per regione e ambito d’attività e può rivedere la sua decisione qualora la situazione dovesse cambiare. La verifica avrebbe dovuto essere effettuata per la prima volta nella primavera 2020, ma viene rinviata a causa della situazione straordinaria (Coronavirus). Si procederà quando la situazione sarà tornata alla normalità.

Dove posso ottenere maggiori informazioni?

Può rivolgersi al centro regionale responsabile per il Suo Cantone. Qui trova gli indirizzi dei centri regionali.

 

Ultima modifica 20.03.2020

Inizio pagina

https://www.zivi.admin.ch/content/zivi/it/home/brennpunkte/1903-anerkennung.html