Rapporto annuale 2019 dell’Ufficio federale del servizio civile

«La visione dell’Ufficio federale del servizio civile è dare forma agli impieghi di domani», spiega Christoph Hartmann, direttore del CIVI. Dietro questa frase apparentemente semplice si celano varie tematiche: la capacità di anticipare le esigenze e i bisogni futuri, l’imminente revisione della legge sul servizio civile, il posizionamento all’interno di un sistema dell’obbligo di servizio, in evoluzione, e – non da ultimo – il compito di garantire giorno dopo giorno un’esecuzione impeccabile.

Il tema prioritario è la demenza. In un’intervista l’autore Frédéric Zwicker – che da civilista ha lavorato con persone dementi e che ha scritto un libro al riguardo – ci racconta le sue esperienze. Com’è per un giovane assistere persone affette da questa malattia? Come si affrontano certi temi quali la vecchiaia e la morte? Quali valori rimangono a un civilista dopo un impiego del genere? Le risposte a queste domande aprono uno scorcio su una realtà in cui – se proprio necessario – ci caliamo con riluttanza.

Nell’ultima sezione il rapporto fornisce i principali parametri dell’anno in esame.

All’insegna della digitalizzazione, il nuovo rapporto annuale si presenta in una nuova veste: quella di un proprio sito Internet. È più moderno anche dal profilo grafico, sia per l’impaginazione sia perché l’intervista è stata realizzata sotto forma di video.  

Ultima modifica 26.05.2020

Inizio pagina

https://www.zivi.admin.ch/content/zivi/it/home/brennpunkte/jahresbericht-2019.html