I requisiti

Chi presta servizio civile fornisce una prestazione lavorativa di interesse pubblico. Per potersi avvalere del lavoro dei civilisti, il vostro istituto deve essere impegnato in attività di pubblica utilità, la cui definizione è contenuta nell’ordinanza sul servizio civile. Abbiamo preparato per voi una lista di controllo semplificata.

Questa lista di controllo non vale per le aziende agricole, che troveranno informazioni alla pagina Agricotura.

Avete bisogno di aiuto per affrontare la situazione straordinaria? Potete annunciarvi al servizio cantonale competente compilando il modulo relativo alla Gestione delle risorse della Confederazione «ResMaB» (Begehren Leistungsbezüger ZIVI COVID-19, v. «Documenti»). Trovate maggiori informazioni nel Foglio informativo sulla Situazione straordinaria relativa al coronavirus (v. «Documenti»).

Riconoscimento e supporto in situazioni d’emergenza
Vi ricordiamo che la ResMaB elaborerà questo tipo di richieste fino al 30.06.2020. La scadenza delle convocazioni è fissata al 31.07.2020. Anche gli impieghi in situazioni di emergenza dovranno quindi concludersi entro la fine di luglio.
 

Il vostro istituto ha sede in Svizzera? 

È un ente di diritto pubblico, un’organizzazione privata o un’impresa a economia mista che svolge attività di pubblica utilità?

Bisogna prestare attenzione ai seguenti punti:

  • la vostra attività principale non deve essere a scopo di lucro. Sono previste eccezioni per gli istituti a scopo di lucro nel settore sociosanitario di cui l’ente pubblico possiede la maggioranza del capitale e dei voti;
  • almeno tre persone usufruiscono delle attività svolte dal vostro istituto;
  • non sussistono condizioni particolari o non pertinenti per beneficiare dei vostri servizi;
  • le attività non sono volte a soddisfare interessi personali o dei vostri famigliari.

Operate in uno degli ambiti di attività del servizio civile?

Ambiti di attività del servizio civile:

  • sanità;
  • servizi sociali;
  • scuola, dal livello prescolastico al livello secondario II;
  • conservazione dei beni culturali;
  • protezione dell’ambiente e della natura, salvaguardia del paesaggio e foreste;
  • agricoltura;
  • cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario;
  • prevenzione e aiuto in caso di catastrofe e di situazioni d'emergenza nonché rigenerazione dopo simili eventi.

È possibile ottenere un nuovo riconoscimento nel proprio ambito di attività e nel proprio Cantone?

Il CIVI ha limitato il riconoscimento di nuovi istituti d’impiego. Trovate maggiori informazioni su questa pagina.

Se avete risposto affermativamente a queste quattro domande può essere preso in considerazione il riconoscimento come istituto d’impiego. Sotto «Attività possibili» trovate spiegazioni tipi di attività per le quali si possono impiegare civilisti. In caso di dubbi o risposte negative saremo lieti di rispondere alle vostre domande. Qui trovate i contatti dei centri regionali competenti.

Ultima modifica 09.06.2020

Inizio pagina

https://www.zivi.admin.ch/content/zivi/it/home/einsatzbetriebwerden/die-voraussetzungen.html